Tag:, , , , , , , , , , , , , , , ,

Un miracolo alla Domenica Sportiva di RAI 2

Visite: 2652
Nell’era della comunicazione globale e dei super-poteri delle televisioni, non poteva di certo mancare anche il tele-miracolo di RAI 2.
Ogni Domenica, peraltro giorno santificato sia al culto religioso che a quello calcistico, durante il programma televisivo serale di RAI 2 “La Domenica Sportiva”, viene mandato in onda il miracolo della illuminazione ultraterrena.

Paola Ferrari e Marco Civoli, entrambi formatisi nella emittente Telenova dei Padri Paolini, si dividono l’incarico della conduzione del noto programma televisivo della Rai e, forse proprio per la pia origine della loro carriera, o forse per il “lato oscuro della Forza” che li ha imposti in quello studio in sostituzione del defenestrato Massimo De Luca, ci regalano di domenica in domenica la visione in diretta della Spirito Santo.

Il miracolo avviene però solo sull’effige della Ferrari che, nel momento stesso in cui viene inquadrata, si “illumina d’immenso”…un fascio di luce astrale la coglie in pieno volto, fino a farla quasi entrare in uno stato di trance. A quel punto assume la classica posa del rapimento estatico, socchiude la bocca, batte soavemente le ciglia, e con lo sguardo totalmente inebetito sta lì per interminabili secondi in quel flusso di luce, in preda a visioni mistiche come fosse una delle Veggenti di Medjugorje.
I telespettatori stessi nella loro casa, si inginocchiano dinanzi gli apparecchi televisivi riscontrando proprio nella figura della conduttrice una Apparizione Mariana; è proprio un momento di pura catarsi nazionale.
Tutto il resto invece resta nell’ombra, a cominciare dal povero Marco Civoli che sembra Macchia Nera, materializzatosi per errore da una storia di Walt Disney in quello strano studio televisivo; ma neanche gli ospiti vengono risparmiati dalla penalizzante oscurità che aleggia su tutto ciò che non è Paola Ferrari.
In realtà tutti beneficiano dei raggi luminosi dei riflettori di scena….solo che quelli destinati alla conduttrice vengono giù direttamente dal centro del nostro sistema solare.
 
Il pubblico della Domenica Sportiva si chiede il perché di tutto questo…ebbene, posso rivelarvi ufficialmente che in realtà non si tratta di transfert religiosi, è solo la necessità di non far scorgere alla telecamera le rughe di Paola Ferrari.
Direte voi: sempre meglio che riempire la faccia della conduttrice di botulino o silicone liquido, che avrebbero trasformato il suo viso nel solito mascherone pieno di anomale protuberanze con vita propria (pronte cioè a spostarsi autonomamente, e senza autorizzazione del chirurgo plastico, sui punti più disparati della faccia della malcapitata di turno).
Certamente! Meglio la luce siderale del bisturi-horror … ma a chi vuol vedere i gol della giornata, o le prodezze di Inter, Milan, Palermo o Juve, cosa gliene può fregare della faccia allucinata di una Paola Ferrari qualunque?
 
A questo punto mi chiedo: ma il bravo, e sinceramente rimpianto, Massimo De Luca (che ha dimostrato l’anno scorso grande serietà professionale presentando anche con i residui di una semiparesi facciale, senza troppo sottilizzare sulla sua presenza scenica) è stato silurato…perché poco ILLUMINATO?

Autore dell'articolo: Sergio Figuccia

3 commenti su “Un miracolo alla Domenica Sportiva di RAI 2

    Roberto

    (21/11/2010 - 16:51)

    La tua interpretazione mistica mi ha divertito tantissimo. Ma proprio oggi pomeriggio (21/11/10)nel programma di Rai 2 Quelli che il calcio, hanno ripetuto praticamente gli stessi concetti a sfottimento che stanno nel tuo articolo. Queste luci antirughe sono ormai diventate oggetto di sfottò da parte di tutta l’Italia, eppure il fenomeno si sta ancora estendendo.

    Giovanni da Reggio Calabria

    (22/11/2010 - 09:31)

    Ho visto anch’io la trasmissione di Simona Ventura e l’idea della illuminazione tipo Spirito Santo mi è sembrata la stessa. ma che fa’, copiano da te?

    Sergio

    (22/11/2010 - 20:49)

    L’articolo di questo blog porta la data del 21/10/10 alle ore 08,00 del mattino; tutto quello che è stato pubblicato e diffuso dopo può solo essere frutto di coincidenza di idee o di plagio…fate un pò voi. Sta di fatto che il fenomeno delle luci anti-rughe è tanto evidente quanto ridicolo e le reazioni dei telespettatori sono analoghe, così come la critica satirica connessa.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.