Un appuntamento per chi non ne può più

Pubblicato il: 16 settembre 2011 alle 8:05 am

Visite: 2248

Il 15 ottobre è stata indetta a Roma la “Giornata Europea dell’indignazione popolare“.

L’invito/appello a partecipare alla riunione viene da Spider Truman che, nel suo articolo del 14 settembre 2011, lancia l’anatema contro l’ordine globale costituito che sta riducendo a schiavitù il popolo europeo, cominciando dalla Grecia, l’Italia e la Spagna.

L’aveva promesso e l’ha fatto; era da tempo che Spider Truman sosteneva sul web che le proteste scritte andavano bene, ma che bisognava darsi una scadenza per passare dalle parole ai fatti, considerando che i governi europei, la BCE, le agenzie di rating, i politici incapaci e truffatori, che non vogliono mai rinunciare ai loro osceni benefici, hanno continuato imperterriti ad emanare regole, balzelli, editti e minacce a scapito delle popolazioni europee salvaguardando sempre gli interessi di una casta di farabutti non vuole mollare la propria postazione.

Beppe Grillo li ha chiamati “le cozze” che restano attaccate allo scoglio quasi con disperazione.

Ora dopo la giornata grilliana dedicata alla lotta alle cozze, ecco spuntare il raduno spidertrumiano del 15 ottobre prossimo a Roma.

Cliccate qui  per leggere l’articolo relativo e fatevi un esame di coscienza prima di decidere se partecipare o no.  Spider Truman promette 1 milione di presenze…già una tale concentrazione composta e civile potrebbe risultare un ottimo segnale per chi intende ancora “comandare” sacrifici al popolo “sovrano”, mantenendo inalterate le proprie prerogative da casta privilegiata.

Autore dell'articolo: Sergio Figuccia

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.