La pazza umanità di Eco e Bartezzaghi

Pubblicato il: 16 giugno 2012 alle 12:16 pm

Visite: 1859

Umberto Eco e Stefano Bartezzaghi sono stati ieri i protagonisti di una splendida serata salottiera in quel di Bologna. Hanno discusso con lucidità, competenza e grande afflato culturale di un argomento che spesso è stato preso in considerazione negli articoli del nostro blog “Striscia la Protesta“: Ma dove va la nostra società e la storia dell’umanità?

Al di la delle solite interpretazioni millenaristiche o delle tradizionali ottuse devozioni al cambiamento continuo e senza regole logiche, che costituiscono il pane quotidiano di chi si allinea e si sottomette al sistema resettando volutamente proprie eventuali valutazioni contrarie, i due intellettuali italiani hanno spaziato nel loro ampio bagaglio culturale divertendo il pubblico presente in Piazza Santo Stefano.

“Andiamo avanti a destra ed a sinistra, avanti ed indietro….riempiendo di errori la nostra storia”. Eco e Bartezzaghi hanno evidenziato un concetto che nel recente passato è stato più volte oggetto di nostre analoghe osservazioni, certamente meno dotte ma ugualmente esplicite: La storia contemporanea è controversa, l’umanità si muove come una barca senza timone in preda ai flutti.

Il cervello dello scarafaggio è perfetto e più adatto al suo perdurare indisturbato nel tempo. Quello dell’uomo è invece in continua evoluzione e genera errori senza soluzione di continuità (emblematico l’esempio di Wikipedia che vive solo in base alle sue perpetue correzioni). Tuttavia è proprio la capacità di produrre errori che rende l’uomo un essere diverso nello sconfinato mondo della natura; sono proprio gli errori a generare la creatività.

Su repubblica.it stamattina è stato pubblicato un bel video, di oltre un’ora di durata, molto interessante e certamente da non perdere; ve lo proponiamo qui di seguito.

 

Autore dell'articolo: Sergio Figuccia

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.