Il Governo tecnico-creativo

Pubblicato il: 28 agosto 2012 alle 1:43 pm

Visite: 1486

 

L’ingegno creativo dei “tecnici”, che poco democraticamente il signor Napoletano ha imposto agli italiani, ha partorito altre geniali idee per farci crescere …. (meglio omettere cosa).

Infatti dopo la tornata delle “riforme eque” e quella della “spending review” ora è la volta della “crescita”, e cosa si esce dal taschino il signor Monti?                          

  … La tassa sulle bibite gasate!

Seguiranno a ruota:

  • La tassa sui dentifrici
  • L’imposta sui callifughi
  • L’accisa sulla carbonella
  • L’esazione per i benefici dell’acqua calda
  • Il tributo sull’emissione di gas intestinali

ed infine

  • La tassa sulle bestemmie  (i cui incassi saranno divisi “equamente” col Vaticano).

 

Altro “colpo di genio”, sfuggito alla massa, è stato il recente inserimento di una particolare malattia fra quelle assistite dallo Stato: la “ludomania”.

Questa patologia, ora riconosciuta dal sistema sanitario nazionale (era ora!), per la quale cioè verranno spesi soldi pubblici (cioè nostri), è conseguenza principale di tutti quei giochi d’azzardo introdotti, implementati e pubblicizzati proprio dallo Stato (enalotto, superenalotto, gratta e vinci, lotterie nazionali ecc. ecc. – ne varano di continuo sempre di nuovi)…ebbene, invece di procedere alla eliminazione della causa, si preferisce spendere soldi a palate per guarirne gli effetti, nella speranza (da parte del Governo) che la differenza fra gli incassi delle lotterie e le spese per assistere i relativi ammalati sia favorevole; come dire: io ti avveleno di continuo, anzi ti vendo più veleno possibile, ma in compenso ti sostengo nel tentativo di farti guarire…..Alla faccia della “spending review”!.

Siamo in mano a veri e propri “GENI”.

Autore dell'articolo: Sergio Figuccia

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.