Tag:, , , , , , ,

La verità, questa sconosciuta

Visite: 954

Mercato mondiale e globalizzazione costituiscono gli obiettivi di quell’assurdo “risiko” scatenato dalle lobby che vogliono governare il pianeta.

È un disegno partito da lontano, sul quale “lavorano” gli avvoltoi globalizzatori da almeno 15/20 anni.

L’unica finalità del mercato mondiale, che ha distrutto le economie locali e le stabilità dei vecchi stati sovrani, è appunto quella di favorire il controllo totale del mondo da parte delle oligarchie dominanti (le lobby) e delle multinazionali.

Lo ripetiamo da anni, così come abbiamo fatto per la terza guerra mondiale attualmente in corso, ma questa nostra insistenza non è legata ad alcuna forma di terrorismo psicologico, non lo facciamo per farvi spaventare, ma è necessario che tutti noi (ma proprio TUTTI) ci rendiamo conto della realtà che ci circonda e che ne prendiamo atto una volta per tutte, invece di credere passivamente alle sciocchezze che ci raccontano i politici e alle notizie mascherate che ci propinano stampa e tv filogovernative.

L’informazione alternativa della rete serve proprio a questo, a generare una presa di coscienza in quella parte della popolazione che si rifiuta mentalmente di accettare certe verità, che sta rinchiusa nel proprio guscio accettando tutte le “torture” che il sistema di potere le impone.

Prima di sperare in una qualsiasi reazione popolare, occorre chiarire le idee alla gente e soprattutto sconfiggere la rassegnazione, le stupide neutralità, l’interesse eslusivo per il proprio orticello.
Non serve a nulla, neanche a sopravvivere, stare col prosciutto sugli occhi e rifiutarsi di credere a coloro che combattono il sistema che ci sta stritolando, soprattutto con le menzogne.
Lo struzzo che mette la testa sotto la sabbia non capisce che sta esponendo “le terga” al proprio nemico.

INFORMARSI BENE DOVREBBE ESSERE LA PRINCIPALE ATTIVITÀ SOCIALE DI OGNI CITTADINO DEL MONDO.

Vi proponiamo, come esempio, un servizio alternativo mandato in onda dalla tv nazionale La7 (una delle poche che tentano di non allinearsi alla falsa informazione fornita dalle emittenti di stato), durante il programma “La gabbia“.  Eccovi il link

Autore dell'articolo: admin

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.