Molto rumore per nulla

Pubblicato il: 9 maggio 2018 alle 9:30 am

Visite: 199

Il titolo della commedia teatrale “Molto rumore per nulla“, scritta da William Shakespeare alla fine del ‘500, risulta di incredibile attualità proprio per i tanti cancan mediatici della nostra scriteriata era contemporanea.

L’ultima di queste inutili tempeste massmediali è stata la poco felice esternazione del Presidente Palestinese Abu Mazen: “Usura e attività bancarie degli ebrei furono causa della Shoah”.

E trattandosi di tempesta, ecco “aprirsi i cieli” della polemica, assolutamente risibile e totalmente inutile quanto globale ed esasperante, basta solo leggere uno dei tantissimi articoli al riguardo cliccando qui.

Il primo a sbraitare è stato ovviamente il leader israeliano Benjamin Netanyahu citando subito l’antisemitismo, ma almeno lui era il diretto interessato e gli si potrebbe anche perdonare l’esagerazione.

Tuttavia alla sterile diatriba si sono accodati i capi e vice-capi di mezzo mondo, inutile anche citarli per la cronaca.

Prima di schiamazzare al vento però sarebbe risultato più opportuno riflettere un poco su un concetto importante: forse parlare di “causa” non è appropriato, ma certamente di “scusa” sì.

La solita esagerazione mediatica per una parola male interpretata o magari, solo mal tradotta.
E’ indiscutibile che la follia dell’olocausto ha preso fondamento dalla serpeggiante avversità verso gli ebrei esistente in Germania nei primi del ‘900 e “cavalcata” dal forte antisemitismo di Hitler. Le basi di quell’assurdo odio però erano strettamente collegate al potere economico esercitato allora dagli ebrei europei.

Perché la verità dev’essere continuamente “interpretata” e non viene recepita quasi mai per quella che è, senza strumentalizzazioni e dietrologie?

Il premier israeliano Netanyahu piuttosto, invece di replicare alle sciocchezze diffuse dalla stampa e da chi vuole fomentare l’odio, rifletta sulle assurde politiche di colonizzazione che stanno esasperando i palestinesi; anche queste possono risultare una “scusa” da “utilizzare” contro il Popolo di Israele.

 

 

Autore dell'articolo: admin

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.