Precipitevolissimevolmente

Pubblicato il: 13 giugno 2018 alle 9:37 am

Visite: 54

C’è un’antichissima controversa tradizione gallese che consiste in una competizione sportiva estrema, lo “Gloucestershire Cheese Rolling championship” : rincorrere cioè una forma di formaggio che viene lanciata giù per un pendio.

Per quanto banale possa sembrare questa gara ci è sembrata però una specie di metafora della vita umana che si percorre sempre correndo e incespicando in tantissimi errori e dovendo affrontare le più imprevedibili asperità.

La pretesa di voler imporsi sul prossimo, per il raggiungimento di qualcosa di estremamente futile, termina poi nella “fossa” finale dell’eterno riposo.

E’ però solo una nostra chiave di lettura, per carità, di certo non costituisce una critica alla tradizionale competizione inglese.

Ecco dunque qui di seguito un breve nostro testo in prosa, che potrebbe descrivere meglio questo concetto, e un video sul tradizionale evento britannico che ci ha ispirato.


Iniziare a scivolare, piano piano, lentamente,
scorrendo sugli stessi passi falsi, sulle buche oscure.
Cominci a prendere velocità, e chiudi gli occhi,
ciecamente affronti asperità, sassi e fossi,
poi salti, sbatti e cadi sempre più.
Stai correndo senza fine, senza meta, senza scopo,
ti sembra quasi di volare, ma degradi verso giù.
Troppo rapido è il declino, troppo breve il tuo cammino,
la baldanza della sfida poi sconfina col franare.
Se cercavi un po’ di gloria alla fine della corsa,
troverai solo un buco ad accoglierti sul fondo.


Autore dell'articolo: admin

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.