L’E.E.P. – L’Economozoico

Pubblicato il: 22 ottobre 2018 alle 12:05 pm

Visite: 466

Benvenuti nell’E.E.P., l’attuale era geologica che stiamo vivendo.

Che importanza ha che i Popoli di alcuni dei Paesi membri della comunità europea si stanno impoverendo, che assistono impotenti al degrado del loro territorio senza che lo Stato possa intervenire, perché i soldi delle tasse devono servire per rientrare dal celeberrimo “debito pubblico” e non per fare manutenzioni sui ponti, sulle strade, nelle scuole, per gli interventi per la sicurezza, per la sanità disastrata e abbandonata, insomma, per spendere bene e in favore del Popolo tutti quei soldi raccolti con le tasse, che poi è il motivo UNICO per il quale vengono richieste ai cittadini onesti di una qualunque nazione del mondo. Ma da noi NO, in Italia le tasse non bastano mai per permettere allo Stato di utilizzarle nel modo corretto … da noi in Italia, come in alcuni dei Paesi membri della “dittatura economica europea“, il denaro rastrellato alla gente DEVE SERVIRE SOLO per diminuire il debito pubblico e restare entro il famoso parametro del 3% del rapporto debito/pil stabilito a Maastricht nel lontanissimo 1992 (un’altra precedente era geologica) da un gruppetto di geni con la lungimiranza delle talpe miopi.

Che importanza ha se da quel giorno sono trascorsi 26 anni, che il mondo oggi sembra un altro pianeta, che le crisi, le difficoltà, l’ingordigia dei miliardari, la spietatezza delle multinazionali, la sleale concorrenza mondiale, gli intrallazzi del sistema potere hanno trasformato la Terra in un inferno in cui l’economia recita il ruolo di satana? Non importa proprio nulla, quei dannati parametri di Maastricht devono essere rigidamente rispettati, come se ce li avesse consegnati Dio allegati alle Tavole della Legge. Saranno forse strumento da “manipolare con cura” per sottomettere certe nazioni o piuttosto la stratosferica demenza della cricca di politici che “sembra” reggere i fili di quest’inganno transnazionale ordito dal nuovo ordine mondiale?

Che importanza ha che mancano sempre le coperture economiche per pagare i servizi pubblici, come si faceva una volta, e che la sanità è al collasso per i tagli e le spending review folli operate dal governo di mario monti in poi, sempre per poter rientrare da un debito pubblico che invece è aumentato incessantemente proprio durante i governi “risparmiatori”? (dai 1.990 miliardi del governo berlusconi ai 2.220 del governo renzi).

Che importanza ha che tanti altri paesi in europa (fra i quali proprio la Francia “supersaggia”) sono andati molto peggio dell’Italia nel famoso rapporto debito/pil negli ultimi undici anni? (guardate questo grafico – cliccate qui per visionarlo – nel quale viene indicato l’andamento del rapporto in funzione del tempo per alcuni dei paesi comunitari. La Francia ha sforato per ben 9 anni ma non se n’è sentito parlare).

L’importante è minacciare, terrorizzare, sanzionare, colpire, impoverire, dominare l’Italia e il suo intero Popolo perché …
QUELLO CHE CONTA E’ SOLO L’EURO, QUELLI CHE CONTANO SONO SOLO I MERCATI, NON DI CERTO I CITTADINI, IN QUESTO MOMENTO SOPRATTUTTO SE SONO ITALIANI“.

Grazie europa, grazie agli italiani che continuano a credere alle fandonie dei media filoeuropeisti, grazie a certi commedianti burocrati che stazionano sugli scranni di Bruxelles, vantando chissà quali grandi capacità politiche pur essendo magari solo dei parassiti ubriaconi, grazie a certi politici nostrani che, nelle stupide interviste dei media, manifestano continuamente “preoccupazione” per il Popolo italiano, pur fregandosene intimamente, in quanto realmente “preoccupati” solo di tentare di colpire al meglio gli odiati avversari politici.

Grazie di tutto; degli abissi, dei precipizi, dei baratri di napolitanica memoria che ci avete prospettato come alternativa alla ruffiana supina accettazione di questo sistema di potere, ma che invece avete scavato proprio voi, scaraventandoci poi dentro nel più bieco modo possibile; e ora che tentiamo di alzare la testa ci mettete una mano sopra per farci annegare … ma non vi rendete conto di essere anche voi degli “schiavi” al soldo di padroni ancora più spietati e che a soccombere successivamente sarete proprio voi?

Benvenuti nell’era geologica dell’Economozoico, l’E.E.P. – l’ERA DELL’ECONOMIA PARANOIDE.

Autore dell'articolo: Iron Icman

Iron Icman

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.