Spread. Onomatopeico e rivoltante solo a pronunciarlo

Pubblicato il: 6 novembre 2018 alle 12:50 pm

Visite: 34

Vi proponiamo ancora un’altra spiegazione di cosa sia realmente il maledetto spread

Questo video si presenta “super partes”, non specula cioè, come fanno invece i filo-europeisti e certi partiti come il “pd” e “forza italia“, sulla “paura” che questa parola incute ormai sull’opinione pubblica proprio per l’utilizzo che ne è stato fatto fino ad oggi con la sfacciata e perfida complicità dei media e di parte della carta stampata; tuttavia è lo stesso filmato che alla fine fa rilevare allo spettatore l’infame persecuzione che questa chiave di lettura dell’economia fa sulle popolazioni e sui relativi governi.

Strumenti come lo spread, peraltro poco conosciuti e compresi dall’opinione pubblica, sono diventati oppressivi per chi si trova ad amministrare il proprio territorio entro i rigidi canoni voluti dagli speculatori internazionali, dalla schizofrenia dei mercati e, cosa ancor più grave, con il benevolente supporto di certe istituzioni (fmi, bce, commissione europea ecc.).

Una nota finale: seguendo il video si comprende che l’aumento dello spread è la causa di un aumento degli interessi che uno Stato deve pagare a coloro che ne hanno acquistato i relativi titoli pubblici; quindi: A CHI GIOVA VERAMENTE L’AUMENTO DELLO SPREAD IN ITALIA? (oltre ai partiti dell’opposizione per far cadere i vari governi in carica e sostituirsi al comando della nazione).
Ovviamente a coloro che hanno comprato la maggioranza dei titoli italiani: soprattutto proprio la BCE, e poi i grandi speculatori internazionali, che non si stanno di certo spaventando dei rischi di insolvibilità di una nazione per non lucrare, come avvoltoi, su titoli tanto redditizi.

I mercati e le borse fluttuano solo per le attività dei grandi investitori; spread, agenzie di rating, preoccupazioni dei burocrati ecc. sono solo gli alibi che permettono le loro speculazioni e i loro maggiori guadagni.

Autore dell'articolo: admin

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.