Tag:, , , , , , , , , , , ,

Il delirio del potere

Visite: 341

Sappiamo tutti cosa ha fatto mario monti in quel disgraziato 2012, in seguito all’incarico affidatogli da colui che pressoché tutti gli italiani ritengono il peggiore presidente della Repubblica di tutti i tempi.

Le sue idee (chiamiamole pure così, per convenzione) in merito alla prima casa sono note a tutti; il cosiddetto “tecnico” (di che cosa nessuno l’ha mai capito) tassò fino all’inverosimile le prime case degli italiani, accusando tutti coloro che, con sforzi economici sovrumani erano riusciti nel tempo ad acquisire un immobile per poterci far vivere la propria famiglia, di aver danneggiato addirittura l’economia della nazione e diseducato i figli. Cosa c’entrano queste cose con l’acquisto di un’abitazione? Mah! Chiedetelo a lui.

Queste teorie senza alcun criterio logico, se non quello di imporre al Popolo Italiano l’oppressivo dominio finanziario del sistema di potere globale, con il chiaro intento di impoverirne le risorse economiche per conquistarne la sovranità, erano rimaste inizialmente seppellite e nascoste nelle meningi “tecniche” di questo strano personaggio. Poi però, la sua mania di protagonismo, la scellerata scelta di molti talk show di intervistarlo e il gusto osceno di gran parte dei telespettatori di ricercare l’orrore mediatico, anche a costo di farsi del male, spinse il caro monti (ovviamentecaro” solo nel senso di costo) a spargere sulle onde radio-televisive, spinte dall’osceno vento mediatico, tutte quelle assurdità concettuali che si erano affollate nel suo povero cervello in quel maledetto anno in cui si era assunto il ruolo di “salvatore della patria” (almeno secondo lui e il suo mentore napolitano).

Vennero fuori dunque veri e propri giochi d’artificio, ovvero pirotecniche e quantomai artificiose minchiate, che avrebbero dovuto spiegare i perché di certe impopolari decisioni di quel governo “tecnico” che secondo il Popolo aveva spinto l’Italia allo sfascio, ma secondo gli euro-ruffiani e certi inqualificabili politici aveva invece salvato la Nazione da fallimento certo, come se per salvare un’azienda dal default fosse necessario castrarne i proprietari e gli impiegati.

In questo video, che si può trovare insieme a tanti altri simili su YouTube, il signor monti, durante la trasmissione televisiva “Agorà” nel 2015, balbettando e gesticolando con le mani forse rattrappite dall’artrosi deformante (chissà), sciorina le sue deliranti teorie che non stanno né in cielo né in terra ma che per le sue alterate sinapsi risultano razionali, corrette e opportune:

  • chi si compra la casa non investe nel mercato;
  • danneggia l’economia;
  • blocca la mobilità dei lavoratori in giro per l’Italia;
  • non educa correttamente i propri figli.

Poi finisce col non saper rispondere a una domanda dell’intervistatrice che gli chiede se inviterebbe a emigrare all’estero un suo figlio impiegato in un call center a 5 euro l’ora.

Secondo la delirante teoria di questo personaggio le famiglie dovrebbero vivere solo in casa d’affitto o sotto i ponti per dare una buona educazione ai propri figli e far spostare di più i lavoratori precari e pendolari in giro per la Nazione, magari anche solo per scambiarsi reciprocamente i luoghi di lavoro sottoponendosi comunque a inutili, pericolosi, ripetitivi e difficoltosi trasferimenti … tutto questo, secondo lui, dovrebbe rilanciare l’economia in Italia e indurre la crescita del Paese.

Ma cosa dici! Ma..rio..rdinati le idee!

Abbiamo riesumato quest’orrore televisivo del 2015 per quel solito filosofico leitmotiv sociale: PER NON DIMENTICARE quello che abbiamo subito nel nostro recente passato.

Il degrado delle sinapsi e dei neuroni in gran parte dei politici italiani, o pseudo tali, sta assumendo carattere di pericolosissima pandemia; invece di intervistarli, VACCINIAMOLI contro il delirio di onnipotenza e monitoriamo le loro successive farneticanti esternazioni senza però invitarli sui media a proporle all’opinione pubblica che ne potrebbe essere contagiata; in caso interveniamo col TSO, il “trattamento sanitario obbligatorio“, perché certi presunti medicinali “salvavita” (o salva-patria in questo caso) in realtà nuocciono gravemente alla salute. 

Autore dell'articolo: Iron Icman

Iron Icman

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.