Tag:, , , , , , , , , , , , , , , ,

Il nuovo disordine mondiale

Visite: 129
Ve lo diciamo da oltre dieci anni: il nuovo ordine mondiale è una mostruosa macchinazione globale che tende a dominare sull’intero pianeta controllando le economie e le sovranità dei singoli stati.
Gli strumenti utilizzati in questa guerra non sono le bombe o i cannoni, piuttosto i media collusi col sistema, il fondo monetario internazionale, le agenzie di rating, i mercati drogati, le borse manipolate, la bce, la commissione europea, i burattini burocratizzati a Bruxelles ecc. ecc., tutti mezzi utilizzati per manovrare l’opinione pubblica internazionale e le speculazioni finanziarie che sono capaci di distruggere in un solo giorno le intere economie di una nazione da assoggettare o le risorse di banche storiche destinate così al default.
Per colpire e delegittimare coloro che denunciano questo disegno occulto dei poteri forti mondiali (lobby economiche, multinazionali, massonerie, oligarchi ecc.) si sono inventati pure il “complottismo“, una parola che rendendo “ridicola” (almeno secondo loro) la pubblica denuncia di questa oscura trama, in quanto prospettata come “fantasia” di gente stupida ed eversiva, dovrebbe invalidare nell’opinione pubblica anche la più misera ipotesi che questa possa essere una triste realtà nascosta.
Sono in molti comunque nel mondo che propugnano questa verità; sono intellettuali, artisti, economisti, politici, perfino accademici di fama internazionale. Quindi Striscia la Protesta è in buona compagnia.
Vi proponiamo, condividendo un post, la versione al riguardo di Avram Noam Chomsky, filosofo, accademico, scienziato cognitivista e della comunicazione, attivista politico, saggista statunitense … ed evidentemente ennesimo “complottista” emerito, almeno secondo i detrattori della verità.
Cliccando qui  potete leggere l’articolo completo con le esternazioni di Chomsky, che tra l’altro dice: “La democrazia in Italia è scomparsa quando è andato al governo Mario Monti, designato dai burocrati seduti a Bruxelles e non dagli elettori”.
Quindi, forse, quando abbiamo parlato di un vero e proprio colpo di stato del signor napolitano, chiaro membro manovrato dal sistema di potere occulto, almeno secondo l’ipotesi “complottista”, non eravamo poi troppo lontani dalla realtà.

Autore dell'articolo: admin

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.