Tag:, , , , , , , , , , , , ,

E sotto sotto il piano Gelli va avanti

Visite: 130

Sono tanti i punti previsti dal “piano gelli” (massoneria p2) già da tempo realizzati, anche col contributo del cosiddetto celebre “governo tecnico” di mario monti: abolizione delle province, limitazione del diritto di sciopero, controllo dell’opinione pubblica tramite controllo dei media, abolizione delle pretese popolari di automatismo fra titolo di studio e posto di lavoro, abolizione delle festività infrasettimanali e dei ponti tranne pochissime eccezioni (fu un cavallo di battaglia di monti), riduzione del potere di interlocuzione dei sindacati sulle politiche aziendali e governative (di fatto in pratica sono stati in tal senso tacitati), abolizione pressoché totale del “posto fisso”  ecc. ecc.

In pratica il disegno massonico di trasformazione socio-politica del faccendiere pistoiese, denominato tra l’altro “piano di rinascita democratica nazionale” è andato avanti negli anni trascinato dalle ispirazioni di mario monti prima e di matteo renzi dopo, ma anche dalle idee, non si sa fino a che punto in buona fede, di altri gruppi politici.

Che la massoneria abbia avuto il sopravvento su questo nostro disgraziato Paese?

Autore dell'articolo: Santokenonsuda

Avatar

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.