Tag:, , , , , , , , , , ,

Il coronaspread è più pericoloso

Visite: 221

Ci risiamo, lo strumento di tortura denominato “spread“, che si era ridotto a 136 punti fino a poche settimane fa, è tornato a rompere le scatole agli Italiani salendo di 100 punti (cliccate qui per leggere uno dei tanti articoli al riguardo).

Stavolta non ci sono di mezzo le “inadempienze” governative, gli stupidi attacchi delle opposizioni, il mancato rientro dal debito pubblico, gli ultimatum dell’ue, le dichiarazioni profetiche a sei o dodici mesi delle agenzie di rating … stavolta la causa è il coronavirus e le solite previsioni prospettiche sul pil a fine anno, se non addirittura per l’intero anno prossimo.

Questa macchina da guerra, alla quale il coronavirus fa una pippa, è uno strumento pericolosissimo in mano a coloro che vogliono destabilizzare le economie di certi Stati, come l’Italia, sui quali poter far liberamente speculare i signori del business a tutti i costi, quei maledetti mangiatori di denaro che scavano da sottoterra, come dannate talpe infernali, per far crollare il terreno sotto i piedi della gente comune e dei piccoli investitori, seppellendo chiunque in queste loro trappole finanziarie. Per questa teppaglia inumana qualsiasi occasione è buona per i loro traffici e le loro speculazioni. Armati di spread, agenzie di rating colluse, personaggi istituzionali manovrati, perfino capi di Stato o presidenti di governo debitamente al loro guinzaglio, riescono a sfruttare ogni circostanza negativa, che inevitabilmente si può verificare in un mondo impazzito e schizofrenico come quello dei nostri giorni, per colpire alle spalle le Popolazioni già in gravi difficoltà.

Proprio in questo tristissimo scenario di vampirismo finanziario si collocano gli altalenanti indici delle borse, le previsioni sul pil degli uccelli di malaugurio economico, il “simpaticissimo” indice spread, le dichiarazioni sconcertanti della lagarde (purtroppo oggi al comando della bce dopo ben sette anni di sfracelli anti-italiani nel fmi) e ieri (finalmente) la reazione del nostro Presidente Mattarella che ha rilevato (ma in tantissimi avevamo ipotizzato che questa “personaggia” possa essere da tempo la controfigura istituzionale di quelle lobbi di speculatori di cui sopra) come la manifestazione della lagarde di indisponibilità a difendere la stabilità dei conti delle Nazioni più colpite possa essere stato l’innesco della fuga degli investitori dai titoli di Stato dell’Italia con il conseguente crollo della borsa italiana.

Finalmente un nostro Presidente della Repubblica ha strappato il velo che proteggeva la figura di questa brutta signora francese e dei suoi strumentelli di tortura della nostra già disastrata economia

Ma continuate ancora a credere che lo spread sia un corretto metro di giudizio sull’economia italiana? Allora siete proprio de coccio!

Come si fa a dare credito a coloro che sfruttano artatamente questo dannato indice finanziario per portare avanti i loro schifosi intrallazzi proprio in questo momento in cui un’emergenza sanitaria a livello globale sta mettendo in difficoltà persino le Nazioni più potenti del mondo? Chi specula in questo modo infame sui danni provocati dal coronavirus dovrebbe perire sotto i suoi colpi, al posto di tanta gente innocente … questo potrebbe essere quel segnale divino che l’umanità attende da tanto tempo.

Autore dell'articolo: Santokenonsuda

Avatar

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.