Tag:, , , , , , , , , , , ,

Indovina chi viene col gommone dalla Tunisia

Visite: 63
Il 30 luglio di quest’anno abbiamo pubblicato su questo blog quest’articolo intitolato “PERCHE’ TANTI TUNISINI SUI BARCONI DEI MIGRANTI?”
 
Si tratta di un dilemma che si trascina da anni, nonostante la Tunisia sia un paese in buono stato economico, governato democraticamente da un potere politico stabile e in armonia con la Comunità Europea, è fra i paesi africani con la maggiore presenza di migranti nel Mediterraneo.
 
Abbiamo più volte rilevato che il fenomeno è pericoloso e da attenzionare e nell’articolo abbiamo fatto diversi precisi riferimenti fra i quali anche la forte probabilità che fra i migranti (tra l’altro economici, come vengono comunemente chiamati) possano esserci anche terroristidormienti” pronti a scatenare attentati da qualche parte in Europa.
 
E’ già avvenuto in passato e proprio ieri (29 ottobre 2020) uno di questi migranti è stato protagonista del drammatico attentato islamista nella Cattedrale di Nizza.
 
Al di là del buonismo pdiniano, sul quale possiamo anche concordare quando si tratta di migranti subsahariani che fuggono realmente da paesi in guerra, continuiamo invece a manifestare i nostri fortissimi dubbi sulla mancanza di specifici controlli sui migranti provenienti dalla Tunisia.
 
Con questo non vogliamo certo dire che tutti i tunisini che vengono in Italia abbiano solo voglia di venire a delinquere nel nostro paese, ma appare più che ovvio che coloro che per venire scelgono i gommoni, nonostante siano pericolosissimi e “costosissimi” e che un traghettamento regolare costi ormai molto poco, molto probabilmente hanno qualcosa da nascondere. Ricordiamo che proprio l’attentatore di Nizza è un tunisino sbarcato a Lampedusa e poi trasferito a Bari.

Autore dell'articolo: admin

Avatar

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.