Tag:, , , , ,

Le banche continuano a sparire in Sicilia

Visite: 308

La Fabi (Federazione Autonoma Bancari Italiani), il più grande sindacato del settore in Italia, dice no al fenomeno sempre crescente delle chiusure di sportelli nei piccoli comuni  siciliani.

Il coordinatore della Fabi Sicilia, Carmelo Raffa, al riguardo ha dichiarato: “Le BANCHE non possono continuare a favorire la desertificazione dei piccoli comuni della Sicilia chiudendo gli sportelli bancari: cosi’ facendo, creano grossi problemi alla popolazione e in particolar modo agli anziani.

Gli istituti di credito continuano a rappresentare un servizio pubblico essenziale e cio’ non puo’ valere solo per i dipendenti che debbono garantire i servizi ma anche e principalmente per gli amministratori”.

In questo momento particolare e’ indispensabile che chi di dovere intervenga. Il governo nazionale deve operare concretamente e non a parole per il rilancio dell’economia nelle zone piu’ deboli del paese e cio’ potra’ essere concretizzato unicamente con una vera politica nell’erogazione dei crediti, delle elargizioni a fondo perduto e con la presenza di sportelli bancari in tutti i comuni”  (ANSA).

Al riguardo vi segnaliamo un breve servizio che riguarda l’argomento, trasmesso da TGR-Sicilia, con uno stralcio dell’intervista a Carmelo Raffa. Cliccate qui per vedere il filmato.

Autore dell'articolo: Carmelo Raffa

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.