Chi sbaglia deve pagare, non solo i Paesi Membri

Visite: 136 Dopo oltre otto anni gli inqualificabili burocrati di Bruxelles SI ACCORGONO solo ora di aver agito con arroganza, cecità politica e tirannico assolutismo, “calpestando la dignità della Grecia” (sono parole di Juncker), facendo rischiare l’Italia e mettendo perfino in pericolo la tenuta stessa dell’euro. Leggete come riferimento l’articolo di Panorama che vi riproponiamo […]

Gli eurobarbari contro un governo non nato

Visite: 2796

Ecco i veri NUOVI BARBARI all’assalto. Leggi di più a proposito di Gli eurobarbari contro un governo non nato

Celentano fu imbavagliato nel 2012 quando parlò di Sarkozy

Visite: 385

Credeteci, anche se oggi è il 1° di aprile non abbiamo alcuna voglia di scherzare su quest’argomento, è veramente pesante dover dire “ve l’avevamo detto”, ma siamo proprio costretti a farlo visto che, come in tanti altri casi, in passato solo pochi hanno voluto credere alle nostre parole.

Leggi di più a proposito di Celentano fu imbavagliato nel 2012 quando parlò di Sarkozy

La guerra in maschera

Visite: 1459


La comunicazione in maschera, la vera arma del terzo millennio in mano alle lobby che influenzano i comportamenti (peggiori) dei più potenti governi mondiali, utilizza tutti i condizionamenti psicologici derivanti dalla falsa informazione, sia per alterare le opinioni delle masse popolari, sia per forzare la mano alle amministrazioni degli stati meno allineati alla condotta dominante in campo internazionale. Leggi di più a proposito di La guerra in maschera

Riforme, riforme, riforme, riforme…..

Visite: 925

“Mancano le coperture”, “occorre fare le riforme”; queste le frasi che periodicamente sentiamo ripetere durante i tg o che leggiamo sui giornali. Leggi di più a proposito di Riforme, riforme, riforme, riforme…..

I pastrocchi della globalizzazione

Visite: 1360

 

E’ solo un’osservazione politico-economico-sportiva, ma che rende l’idea delle assurdità cui si va incontro quando si pretende di fare del nostro pianeta un “mercato unico”, pur in presenza di spinte nazionalistiche, di crolli di regimi, di instabilità politiche, di guerre “civili” e, comunque, di una continua precarietà di equilibri nelle amministrazioni dei singoli stati. Leggi di più a proposito di I pastrocchi della globalizzazione