Dopo l’orrore della cronaca anche il teleorrore

Visite: 1201
urlofiorello
Ci voleva Fiorello a fare il giusto clamore sul grave problema dell’ansia indotta dai continui e reiterati “approfondimenti giornalistici” (li chiamano così) dei più drammatici fatti di cronaca che le televisioni nazionali ci propinano quotidianamente.

Leggi di più a proposito di Dopo l’orrore della cronaca anche il teleorrore

Il brutto della diretta

Visite: 453

facebook-live-diretta-video-streaming

Assistiamo ogni giorno su Facebook a centinaia di dirette video, che poi si trasformano in registrazioni storicizzate a futura memoria, che definire patetiche potrebbe sembrare un eufemismo. Perché si è generato questo fenomeno nonostante la indubbia validità di questo nuovo strumento informatico? Il problema sta nel caos indotto dalla saturazione. Leggi di più a proposito di Il brutto della diretta

Sciacallaggio del dopo terremoto

Visite: 628

image

Questo terremoto che ha colpito l’Italia Centrale sembra “diverso” dagli eventi simili che l’anno preceduto. Leggi di più a proposito di Sciacallaggio del dopo terremoto

Le farse della borse

Visite: 1163

crollo_delle_borse_al_teatro

Non fatevi prendere in giro dai giornalisti televisivi del cosiddetto servizio pubblico quando parlano di Borsa. Leggi di più a proposito di Le farse della borse

La violenza non è mai intelligente

Visite: 788

Nel programma Rai “1 Mattina” del 17 novembre 2015, lo psichiatra e scrittore Paolo Crepet, ospite della trasmissione, ha finalmente espresso un concetto che sino ad oggi non avevamo mai sentito in tv a proposito delle “idee” che “ispirano” il fantomatico stato islamico in questa sua folle azione contro l’occidente. Leggi di più a proposito di La violenza non è mai intelligente

I riformati del riformatorio

Visite: 726

Tutto è moda. Così anche in politica e nei media, tutto ciò che riguarda la comunicazione fra i palazzi del potere e la “plebaglia” che deve subirne le angherie, rientra nella logica delle mode del momento o nei più comuni slang adottati per la divulgazione del “pensiero imperante”. Leggi di più a proposito di I riformati del riformatorio