L’orrore del neoliberismo

Visite: 71C’è qualcuno che descrive il neoliberismo come l’ultima, in ordine di tempo, delle ideologie dominanti sul nostro pianeta. Tuttavia, concedere al neoliberismo il crisma di “ideologia” mi sembra un’offesa per le grandi ideologie del passato, da qualsiasi parte esse siano scaturite. Consultando al riguardo Wikipedia si legge: “Il neoliberismo è un indirizzo di pensiero […]

Un Popolo di informatici, scienziati e millantatori

Visite: 350Prima in Italia eravamo tutti santi, poeti e navigatori, poi siamo diventati quasi tutti giocatori di calcio e allenatori; oggi ci siamo trasformati nel peggiore magma culturale che si sia mai visto sul Pianeta Terra. Siamo diventati tutti virologi, scienziati, giornalisti, opinionisti, registi, attori, artisti, cabarettisti, saggi, scrittori, sociologi, psicologi, poeti, inventori, architetti, medici, […]

Il sole digitale dei tuttologi

Visite: 189Chi stravede per la tecnologia si prepari ad “abbracciare” il futuro prospettato da questa vignetta. Chi l’avrebbe mai detto, a metà degli anni ’90 del secolo scorso, che nell’inizio del terzo millennio la tecnologia potesse soppiantare a tal punto l’attività umana da potersi paragonare alla stella di un sistema solare i cui pianeti costituiscono […]

Vogliono eliminare anche la libertà del Web

Visite: 745
Oggi, 5 luglio 2018 rischiamo tutti di perdere la libertà della rete, il web potrebbe essere ingabbiato dal sistema di potere che lo vede come un nemico da combattere.

Leggi di più a proposito di Vogliono eliminare anche la libertà del Web

Wikipedia e i soliti famosi

Visite: 638

Conosciamo tutti Wikipedia, sappiamo cos’è, la utilizziamo tutti, ne tessiamo le lodi per il salto di qualità che ha fatto fare alla diffusione della conoscenza, tuttavia solo pochi conoscono le complicate alchimie che servono per gestire questo colosso di internet. Leggi di più a proposito di Wikipedia e i soliti famosi

La nuova definizione di Italia

Visite: 1569

In quest’epoca folle, nella quale i cambiamenti sociali sono tanto repentini e radicali da cambiare lo stato delle cose senza darci il tempo di prenderne coscienza, occorrerebbe adeguare continuamente perfino le definizioni scritte sulle enciclopedie e sui dizionari che diventano stantie e superate nel giro anche di pochi mesi, mentre prima stavano lì, sempre uguali a se stesse, per interi decenni…. se non per “ventenni”. Leggi di più a proposito di La nuova definizione di Italia