Storia di un Velo-dromo.

Visite: 4591

Correva l’anno 1991 quando veniva costruito a Palermo, per ospitarne i successivi mondiali di ciclismo su pista, il Velodromo che, quando ebbe i suoi natali, moltissimi palermitani non sapevano neanche a cosa servisse e come si interpretasse la parola stessa: velodromo.
Ma chi ci currinu i cani? No, cretinu, chiddu è u cinodromo, no unni fannu u cinema, fannu curriri i cani. Ma allura fannu i gare cu i vele, i varche, c’è l’acqua?

Per farla breve, molti pensavano che servisse ad altro, molti non lo sapevano e facevano finta di niente, oggi tutti sanno che serve a far correre le biciclette in un anello con le curve a strapiombo sul prato. Leggi di più a proposito di Storia di un Velo-dromo.

Zamparini, croce e delizia del popolo palermitano.

Visite: 1826

Il calciomercato impazza, acquisti e vendite, campioni che vanno e vengono, ma a Palermo si parla soltanto di lui. Il Presidente. Sicuramente è uno che fa notizia, che determina gli umori della piazza, a prescindere dalla vera e propria campagna acquisti/cessioni.

La questione Pastore, per il tifoso, più che un’operazione di mercato, è l’occasione per esternare i malumori nei confronti del friulano, il “colonizzatore”, “l’affarista”, il “dittatore”, che ha fatto del Palermo il suo “supermarket”. Leggi di più a proposito di Zamparini, croce e delizia del popolo palermitano.