Isteria: un male ancestrale, oggi legato spesso al lavoro

Visite: 4336

Il termine deriva dal greco “hysteron”, utero. Infatti, nell’antica Grecia (con Ippocrate), si riteneva che alcuni attacchi collerici delle donne derivassero dallo spostamento dell’utero. Sorano, ginecologo vissuto nel primo secolo d. C., sosteneva che le isteriche provavano rimedio al loro male con la seduzione e la lascivia.  Anche Galeno (131-201 d. C.) rilevava la natura erotica della sofferenza.  Nel medioevo i soggetti isterici erano considerati come “impossessati dal demonio” (anche oggi, a onor del vero, così sembrerebbe ascoltando certe loro “paternali”) e perseguitati per stregoneria. Leggi di più a proposito di Isteria: un male ancestrale, oggi legato spesso al lavoro