Tag:, , , , , , , , , ,

Italiche blasfemie linguistiche

Visite: 223
Lo chiediamo anche noi di Striscia la Protesta da oltre 10 anni, ma la stupida vanteria di tanti arrivisti del mondo del lavoro, specialmente nel terziario, nella demenziale convinzione di fare “bella figura” sugli tutti gli altri smoccolando continuamente “parolette” in lingua inglese anche quando non ce n’è alcun bisogno, ha generato una sorta di moda molto difficile da contrastare.
 
E intanto l’italiano, lingua meravigliosa, sta lentamente scomparendo.
 
Il nostro è un Paese assurdo e controverso: festeggiamo i 700 anni della morte di Dante Alighieri, che da sempre chiamiamo il Sommo Poeta, e contemporaneamente pugnaliamo il suo idioma tanto da lui amato con sciocche e improponibili terminologie “aliene“, pur sapendo che esistono quasi sempre parole adatte anche nella nostra madre lingua.
 
Noi le chiamiamo “BLASFEMIE LINGUISTICHE“.

Autore dell'articolo: Sergio Figuccia

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.