Brexit, roba da mercatino

Inserito da Iron Icman
Set 25 2017
Visite: 250

Il negoziato per permettere al Regno Unito di uscire dall’Unione Europea, voluto dagli stessi cittadini britannici, si sta rivelando una sorta di patetica compravendita in perfetto stile di mercatino rionale.

 

La colpa di tutto questo certamente non è attribuibile a Theresa May, che sta portando avanti seriamente lo specifico mandato conferitole dalla democratica scelta del Popolo britannico, piuttosto all’atteggiamento da consorteria medievale assunto dai rappresentanti della comunità europea, e non solamente in quest’ultima circostanza.

Le dichiarazioni di jean-claude juncker, presidente della commissione europea, sembrano uscire dalla bocca di un personaggio della letteratura romanzesca (Don Rodrigo, il padrino, il capo dei Beati Paoli,  Scarface, ecc. ecc.). Non ci credete? Ve ne propongo alcune, giudicate voi stessi:

  • “Non si può uscire dall’europa con uno schiocco di dita”.
  • “La pagherete cara”.
  • “L’Unione non è un golf club”.
  • “La May vive in un’altra galassia”.
  • “Il conto è salato e oscilla tra i 60 e i 63 miliardi di euro”.
  • “La Brexit non può essere un successo”.

e queste sono solo le esternazioni ufficiali, chissà quali altre rabbiose porcherie pseudo-mafiose e quali maledizioni voodoo avrà vomitato sottobanco il “simpatico” polletto lussemburghese che si è visto “scippare” sotto il nasone il suo bel business inglese.

Questo dimostra che la creazione stessa di una “confraternita” europea, di un parlamento centrale a Bruxelles, di un’oligarchia “regnante” che fa il bello e il cattivo tempo in Europa e nei paesi membri “che devono subire” in favore di qualche paese che invece “deve dominare”, costituisce nella realtà, non il sogno di un continente unito politicamente in un’unità di intenti comuni, piuttosto  una specie di “macchina da guerra” a difesa di certi “occulti” interessi economici.

E uscire da questo ingranaggio perverso, come nel caso della Brexit, rompe le uova nel paniere di coloro che agognavano tanti bei “pulcini” e non di certo una frittata di questo genere.

La stessa cancelliera angela merkel, a conferma delle coercizioni e delle intimidazioni cui sta andando incontro la Gran Bretagna in seguito alla Brexit, ha dichiarato “candidamente”, prestando così il braccio a juncker, che <<qualcuno si fa illusioni nel Regno Unito>>, come dire: “è inutile che ci speriate, per uscire dal racket pagherete lacrime e sangue” (la solita odiosa frase che si dice sempre in questi frangenti).

Cara merkel, sembra però che lo stesso Popolo tedesco abbia ormai compreso i giochetti paneuropei della combriccola tua e di juncker, avrai pure ottenuto il tuo “quarto reich”, ma ora le tue scarpe sono molto più strette di prima.

 

Piu' Nuovi :

Piu' Vecchi :

You must be logged in to post a comment.

Trackback URL for this entry