Tag:, , , , , , ,

Autovelox, soluzione ideale per tutti i problemi

Visite: 93

Troppi incidenti stradali, specialmente nel catanese. Così in una riunione a Palazzo del Governo del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica è emersa la “necessità” di collocare ben 29 nuovi autovelox fissi nelle strade più a rischio di incidenti nella Provincia di Catania. Ovviamente i Comuni interessati dal provvedimento si sono dichiarati disponibili all’installazione nelle proprie strade di competenza … gli incassi fanno gola a tutti.

Un gruppo “tecnico” ha così trovato la panacea per la grave problematica stradale.

Ecco la soluzione per le strade pericolose in Sicilia, per le buche, per l’asfalto deteriorato, per gli eterni cantieri aperti sui percorsi più trafficati, per il mancato raddoppio delle cosiddette superstrade, per le autostrade che da dieci anni dovrebbero essere finite e ancora non sono neanche cominciate … ecco la soluzione: 29 NUOVI AUTOVELOX.

Così:

  • chi si “impolpetta” di cocaina, eroina, alcol e porcate varie continuerà a farlo considerato che dell’autovelox se ne farà come sempre un gran baffo;
  • chi non sa guidare bene (e sono tantissimi) sarà sempre in pericolo in mezzo a quei dannati cantieri , a quel fondo stradale da terzo mondo e a quegli avvoltoi, chiamati autovelox, che per multare chi viaggia a 70 km/h invece di 50 (solo per fare business) rendono la guida molto più complessa e problematica specialmente nei sorpassi di mezzi pesanti ed eccessivamente lenti.
  • chi è convinto che la guida “sportiva” a 160 allora è roba da “superuomini” persevererà ad accelerare fra un autovelox e l’altro mettendo a rischio la vita propria, dei suoi passeggeri e di qualsiasi altro automobilista gli stia casualmente vicino;
  • camion, tir, autoarticolati, bisarche ecc. non potranno più essere superati perché gli autovelox “INTELLIGENTEMENTE” saranno piazzati su gli unici tratti che permettono i sorpassi di questi colossi stradali che circolano a centinaia proprio sulle arterie più pericolose. Facile immaginare un aumento esponenziale delle manovre a rischio e conseguentemente un notevole incremento degli incidenti.

Dunque, cui prodest?
Ci stiamo sforzando da ore … ma non ci viene in mente nessuno, mah!

Autore dell'articolo: admin

Avatar

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.