Tag:, , , , , , , , , , , ,

Vi diamo 2 ma ci prendiamo 8, ue .. che grande affare

Visite: 1082

la grande presa per il fondo

Ci chiediamo se qualcuno si sia mai accorto del “giochino” che l’ue mette in atto ogni qualvolta uno dei paesi membri ha bisogno di denaro per improvvise esigenze interne; in questo caso l’Italia a seguito del terremoto.

Il neo presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, domenica 19 febbraio si è recato nel Centro Italia per visitare le zone più colpite dal sisma e, nell’occasione, ha promesso l’impegno economico della comunità europa per la ricostruzione che si concretizzerà nella somma di 2 miliardi di euro.


Immediatamente è partita la “rappresaglia” da Bruxelles che ha minacciato subito una procedura di infrazione nei confronti del nostro Paese per aver sforato dello 0,2% (sì, proprio dello 0,2) quel solito MALEDETTO rapporto debito/pil stabilito dai famosi accordi (barbarici) sottoscritti al momento “dell’invasione europea”.


Occorre dunque trovare 3,4 miliardi per fare una manovra correttiva ed evitare una sanzione fino a 8,5 miliardi di euro.

 

Proprio il momento giusto per lanciare il solito “ultimatum” economico-bellico contro un paese membro che dovrebbe ricevere denaro dai fondi speciali (i fondi strutturali europei e il fondo europeo di solidarietà fra stati) per una grave calamità come quella del terremoto.

Insomma, ci devono dare 2 miliardi?  Allora ci COSTRINGONO a effettuare una manovra finanziaria da 3,4 miliardi, minacciandoci sanzioni per oltre 8 miliardi.

Come definireste questo giochetto?

Autore dell'articolo: Iron Icman

Iron Icman

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.