Tag:, , , , , , , , , , ,

Muropa Unita

Visite: 1006

Muri-e-muraglie

Ci sono muri celebri, come quello di Berlino, abbattuto il 9 novembre del 1989, o la celebre Grande Muraglia Cinese.

Poi ci sono i muri “religiosi”, come Il Muro Occidentale di Gerusalemme, o semplicemente Kotel, più conosciuto come Muro del Pianto o, nella Religione Islamica, come Ḥāʾiṭ al-Burāq. Ma i muri religiosi sono piuttosto quelli che separano le ideologie, sono dunque muri “virtuali”, non fisici.

Esistono anche i muri politici, come quello che Trump vuole costruire fra gli USA e il Messico; muri che nessuno vuole ma che vengono ugualmente realizzati per la testardaggine di pochi individui.

Anche in Europa stanno sorgendo muri assurdi; alcuni sono costruiti con il filo spinato, magari anche elettrificato, e sono figli della più grande migrazione che la storia ricordi.

muropa unita

Esiste però un muro “immateriale”, di natura esclusivamente psicologica, ma non per questo meno consistente degli altri, che divide il mondo ostinato, opprimente e in parte corrotto di certa politica comunitaria da quello abitato dalle Popolazioni europee, sottoposte da oltre dieci anni a vessazioni, tribolazioni e costrizioni imposte da “un’economia malata” e dal “mercato globale” sotto la cui bandiera operano incessantemente organismi istituzionali e individui al soldo di multinazionali e poteri occulti.

Questo è un muro di odio che non sta facendo crescere di certo l’economia continentale ma soltanto i “populismi“, come li chiamano gli “eurorincoglioniti” nello stupido tentativo di ridimensionare le legittime aspirazioni di sana e civile vivibilità dei cittadini europei nei rispettivi territori di appartenenza.

Questo è il muro più pericoloso, perché sta mettendo in dubbio tutti i progetti, i desideri e i sogni dei Popoli Europei di ritrovarsi VERAMENTE UNITI sotto un’unica bandiera continentale. In quest’opera deleteria, condotta senza criteri e senza alcuna equità, certi “personaggi” (inutile nominarli perché sono quelli che riempono le cronache quotidiane in tutti i media) non stanno dimostrando certo grande “intelligenza”, né tanto meno, capacità di gestione del potere, sanno solo arroccarsi dal lato istituzionale del muro per proteggersi dall’onda populistica che, prima o poi, li travolgerà.

Autore dell'articolo: Iron Icman

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.