I rifiuti di Serie A e di Serie B

Pubblicato il: 21 agosto 2012 alle 2:35 pm

Visite: 1455

Un nostro lettore ha sollevato un dubbio: Ma a Palermo esistono due categorie di rifiuti? Serie A e Serie B?

Sembrerebbe proprio così. Vi sono zone in città dove la raccolta è ripartita con regolarità (dopo il blocco per la vicenda Bellolampo) e zone dove invece i rifiuti continuano ad accatastarsi.

Riportiamo di seguito la segnalazione del lettore “Peppe Diecidue” pervenuta sulla pagina Facebook di Striscia la Protesta:

“Una domanda per voi e per il Sindaco: perché solo e soltanto in Via dell’Ermellino (Zona Bonagia) non avviene la raccolta dei rifiuti?  Da settimane e forse anche mesi abbiamo colline intere di immondizia sulle strade; il fetore è nauseante, le mosche e le zanzare invadono le nostre case … e mi fermo qui per non riempirvi la pagina di schifezze.  Vorrei chiedere al signor Sindaco in carica:  Egregio Signor Sindaco, a Palermo purtroppo siamo abituati a convivere con la “munnizza”, e con la maledetta puzza che ne viene fuori, ma perché il prelievo avviene con regolarità solo nei posti “in” o “strategici” della città? …La Tarsu la paghiamo anche noi delle zone “abbandonate”.

Giriamo la segnalazione al Comune di Palermo ricordando che la tassa (TARSU) sul ritiro dei rifiuti urbani è diventata ormai per l’amministrazione comunale la fonte principale di incassi dalla cittadinanza e pertanto il servizio connesso dovrebbe funzionare alla perfezione, il contrario non è assolutamente concepibile, sarebbe come pagare il canone RAI in assenza di sue trasmissioni televisive.

Autore dell'articolo: admin

1 commento su “I rifiuti di Serie A e di Serie B

    admin

    (22/08/2012 - 17:39)

    Peppe Diecidue ci ha scritto sulla pagina di Facebook:
    ” Grazie ragazzi …..”

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.