La guerra del quarto reich

Inserito da admin
Feb 12 2015
Visite: 782

Corsi e ricorsi storici. Sembra proprio che tutto sia destinato a ripetersi anche se in forme diverse e a distanza di tanti anni.

La germania non riesce a produrre leader politici che stiano tranquilli al loro posto.

Anche oggi, dopo aver perso la seconda guerra mondiale da lei stessa innescata, ha ancora la pretesa di voler dominare in qualche modo sulle altre nazioni europee, così gli alti vertici tedeschi si muovono “sgraziatamente” in ambiti politici continentali con l’esclusivo scopo di rendere maggiore possibile la “forbice” che li allontana dal resto dell’europa, ovviamente tutto ciò tende a concedere ai tedeschi una supremazia stavolta di tipo economico invece che militare.

La germania  intende  impoverire gli stati più deboli per consolidare sempre più la propria leadership in europa, magari impossessandosi anche delle sovranità territoriali delle nazioni che non riescono più a rientrare in quegli scriteriati vincoli artatamente predisposti 20 anni fa proprio per generare il tranello tattico che ha fregato i governi del vecchio continente con la “vista” politica troppo corta (per l’Italia dobbiamo “ringraziare” prodi per questo sciagurato errore).

Ma la merkel, che fa tanto leva sui debiti degli altri per raggiungere obiettivi che puzzano tanto di “terzo reich” e di nazismo mascherati a dovere da europeismo monetario, non ha mai pagato i propri debiti di guerra per i danni causati dal nazismo agli stati sovrani che oggi continua a perseguitare con l’arma dell’euro.

Tsipras ha sollevato il problema …. che ora bruxelles provveda a sanzionare la germania per questo debito ancora insoluto e che impedisca a qualsiasi tedesco di “dettare legge” in europa se non dopo aver ripianato il “dovuto” per i disastri causati da hitler & c.

You must be logged in to post a comment.

Trackback URL for this entry