Clamoroso Scoop: Monti è un alieno

Pubblicato il: 4 aprile 2012 alle 3:16 pm

Visite: 2935

Non può che essere così. Ce ne si è resi conto quando il premier ha varato le date sui pagamenti dell’IMU.

Tutti gli umani sanno che, almeno in Italia, gli stipendi vengono pagati ai lavoratori dipendenti alla fine di ogni mese, in quasi tutti i casi nel celebre giorno 27, e che oltre la metà dei contribuenti italiani rientra nella tipologia di “lavoratore dipendente”.

Inoltre gli umani sanno che a metà di ogni mese (intorno al giorno 15) ogni famiglia si trova già col sedere per terra, dopo aver pagato con lo stipendio precedente, la bolletta del gas, quella del telefono, quella dell’acqua, quella dell’energia elettrica, quella della rata mensile del mutuo per la casa ecc. ecc.. 

Quindi solo un alieno, che normalmente vive in un altro mondo dove tutto è equo, giusto e corretto, poteva pensare di piazzare la scadenza dell’IMU il 16 del mese di giugno (che con grande “generosità” è stata però spostata al 18 perché il 16 cade di sabato) ed il 16 del mese di dicembre.

Ma lui è così: un alieno, sceso sulla terra italica per scelta “divina”, che antepone le necessità amministrative di Stato alle effettive disponibilità economiche del popolo dei contribuenti.

Poco importa se nei giorni 16 di ogni mese, e non solamente a giugno e dicembre, il portafoglio di ogni italiano medio è tristemente di colore rosso (anche se si dice “al verde”), poco importa se per pagare la “mazzata” storica dell’IMU in tempo utile il contribuente si vedrà costretto a delinquere….quello che importa è che lo Stato incassi quando lo decide lui, sì, proprio lui: l’alieno.

Così, come peraltro accadeva anche con l’ICI, non c’è ancora in Italia un politico, o tecnico che sia, capace di comprendere il disagio, se non l’impossibilità oggettiva, di poter pagare una tassa entro una scadenza prestabilita dallo Stato in modo approssimativo e irrazionale.

Ovviamente anche Monti, da bravo alieno che disconosce totalmente le abitudini dei terrestri, non poteva che confermare queste scadenze del Kaiser.

Così per evitare di pagare pure la mora, ovviamente imposta con percentuale elevatissima, la gente si dovrà fare prestare i soldi dagli usurai, dovrà effettuare qualche piccola rapina preventiva, vendere la dentiera del nonno con i suoi tre denti d’oro, elemosinare per strada, prostituirsi o inventarsi qualche nuova truffa.

Un buon avvocato avrebbe già gli estremi per denunciare lo Stato per il reato di “istigazione a delinquere”.

Ma, a parte gli scherzi, ….volete spiegare una buona volta a Monti, fra le tante cose che sembra proprio non conoscere, quando e come possono pagare le tasse i contribuenti?  Che almeno agevoli i suoi salassi senza metterci su altre inutili difficoltà per gli italiani lavoratori dipendenti (basterebbe spostare le scadenze di soli 10 giorni)……altrimenti è meglio che se ne ritorni nel suo iperuranio.

Autore dell'articolo: Sergio Figuccia

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.