Gli eurobarbari contro un governo non nato

Pubblicato il: 18 maggio 2018 alle 10:45 am

Visite: 2686

Ecco i veri NUOVI BARBARI all’assalto.
L’europazza torna in campo di guerra contro l’Italia; ricomincia a lanciare moniti, minacce, preoccupazioni, sanzioni e a scatenare lo spread, l’orrendo mostro che serve solo a mettere in crisi i governi dei paesi “membri” che mostrano anche minimi segni di insofferenza nei confronti delle tiranniche regole comunitarie.

Ci avete fatto caso? Col precedente governo tutto andava bene, ora però, senza che ancora il nuovo governo sia partito, lo spread ricomincia a crescere (dietro c’è chi lo controlla a dovere), e si rilanciano vecchie questioni come la xylella e i gas di scarico per minacciare sanzioni economiche contro il nostro Paese.

Si gioca anche sul “tempo perduto“: i “politicazzi” europeisti sbraitano per i due mesi perduti, anche se la colpa è di una legge elettorale da ebeti che loro hanno voluto. Ricordiamo solo che nessuno ha parlato però dei 6 mesi persi dalla Germania per permettere alla Merkel di mantenere il suo potere politico, quello che fa la “capogruppo” teutonica va sempre bene.

E’ bastato solo un accenno di “pericolo“, peraltro pure “rientrato“, di possibile referendum per uscire dall’euro e dall’europa, per scatenare i nuovi barbari contro il governo italiano ancora allo stato fetale.

E dire che per il giornalazzofinancial times” i nuovi barbari sono Salvini e Di Maio, che ancora non hanno neanche messo mano al governo … ci facciamo sputare in faccia pure dagli imbecilli e non riusciamo più neanche a reagire, questa è stata la crescita dell’Italia, tanto vantata dal governo uscente: è cresciuto irreversibilmente il declino della nostra dignità di nazione italiana.

Autore dell'articolo: admin

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.