Tag: , , , , , , , , , , ,

Vacciniamoci contro gli influencer

Visite: 194

Come certamente sapete tutti L’Antitrust ha sanzionato con oltre un milione di euro l’azienda dolciaria Balocco e Chiara Ferragni per pratica commerciale scorretta. Più precisamente 420.000 euro per i produttori dei pandori e un milione la sanzione per le due aziende riconducibili a quella che viene etichettata “influencer“, una figura resa popolare nel terzo millennio dall’avvento dei social, in pratica un personaggio nullafacente pagato a peso d’oro per pubblicizzare prodotti commerciali (una volta veniva chiamato “testimonial” ed era però una persona già famosa in altri ambiti professionali, ma volete mettere l’importanza nel marketing delle nuove nomenclature create apposta per utilizzare nello stesso ambito profili scadenti e non professionali?)

La “notorietà” non è più figlia del merito e della capacità: è stata ripudiata dai suoi genitori originali e affidata a un pazzo scriteriato chiamato “web“.
Più alto è il numero dei deficienti che si fanno abbindolare dal “flauto magico” più bassa è la valenza di coloro che lo suonano nella rete.
Ma quali reali meriti possiedono questi individui presenti sui social per essere remunerati con milioni di euro solo per l’utilizzo della loro immagine?
Come dice un celebre proverbio: E’ più stupido carnevale, o chi ci va dietro?

Autore dell'articolo: admin

Lascia un commento