Ma ITA è il codice fiscale di “intrallazzo”?

Visite: 306Alitalia, dopo ben quattro fallimenti, che la maggioranza degli Italiani ha “istintivamente” attribuito alle magagne e agli intrallazzi della politica e dei governi di turno per poter “grattare” denaro dalle tasche dei lavoratori in tutti i modi possibili (per esempio mettendo le pedine “giuste” all’interno dei vari consigli di amministrazione, delle varie presidenze e […]

La magia che ha trasformato il denaro pubblico in denaro privato

Visite: 824La FABI, il più importante e corposo sindacato dei lavoratori bancari italiani, ha diramato un comunicato nel quale vengono svelati gli “altarini” dei CEO (la nuova nomenclatura con la quale vengono indicati da qualche tempo gli amministratori delegati) degli istituti di credito. Le banche, privatizzate già dalla fine del secolo scorso, gestiscono il loro […]

Chi sbaglia è pagato, e pure bene

Visite: 693 Una volta, tanto tempo fa, si diceva: CHI SBAGLIA PAGA. Oggi non è più così, anzi vale esattamente l’opposto: certi amministratori, ceo, manager (nel tempo hanno nascosto il loro reale cambiamento di ruolo dietro stupide sostituzioni di nomenclature) sono “profumatamente” pagati proprio per “sbagliare” e condurre al tracollo o alla lenta sparizione le […]

Italia gallina d’oro

Visite: 1707 In un articolo de “ilmessaggero.it” del settembre del 2015 è stato fatto rilevare che Cassano, il ceo di Alitalia in questi giorni al centro delle ennesime trattative di vendita, si era dimesso dopo 9 mesi di “lavoro” intascando una buonuscita (tfr) milionaria di ben 2,4 milioni di euro (cliccate qui per leggere l’articolo […]

da articolo del corriere della sera (.it) del 12/7/19

Gira il denaro, gira

Visite: 617Un articolo del “corriere.it” del 12 luglio di quest’anno, a firma Sergio Bocconi (cliccate qui per leggerlo), fa il punto su una figura professionale denominata CEO. Questi manager prima venivano chiamati “direttori generali“, poi divennero “amministratori delegati“, in seguito “d.g.” (directeur général), oggi li chiamano “ceo” (Chief Executive Officer), come se cambiando la lingua […]

I capi sono spesso i veri deficienti

Visite: 937 Questa vignetta vuole celebrare i manager dementi che hanno invaso l’Italia negli ultimi dieci anni in tutti i settori di lavoro, dalla sanità alle banche, dal pubblico al privato. Amministratori delegati, dirigenti, responsabili delle risorse, presidenti d’azienda ecc. ecc., sempre in cerca di profitti più corposi tramite riduzioni, sempre più pressanti, del costo […]

Fu bancomat

Visite: 2628
Un articolo del 19 settembre 2018 della sezione palermitana del quotidiano on line “Repubblica.it” denuncia la quasi totale assenza di agenzie bancarie nel centro storico di Palermo, una carenza che sta esasperando sia i cittadini sia, cosa ancor più grave, i turisti. Ma dietro questo caso c’è un gravissimo fenomeno che si sta estendendo a macchia d’olio nel nostro Paese.

Leggi di più a proposito di Fu bancomat

Mamma, i nababbi!

Visite: 1388
 
Il segretario generale di First Cisl, Giulio Romani, ha rilevato, il giorno successivo al sequestro di 346 mila euro a Gianni Zonin, che “si tratta di una goccia nel mare dei faraonici compensi che Zonin ha percepito come presidente della Popolare di Vicenza e che la politica dovrebbe spiegare perché non ha mai frenato le scandalose retribuzioni dei vertici delle banche“.

Leggi di più a proposito di Mamma, i nababbi!

Il profumo dei soldi

Visite: 1902

Riproponiamo sul blog un articolo che è stato particolarmente seguito sulla nostra pagina Facebook, con 59 condivisioni, 50 like e  7.308 letture, il tutto in sole 48 ore. Leggi di più a proposito di Il profumo dei soldi

11 settembre, attentato ai bancari

Visite: 3656

L’ 11 settembre, dal 2001, continua a essere purtroppo proprio una data fatidica, e quando non ci si mette al-Qaeda gli attentati alla società civile arrivano dall’interno della nostra stessa collettività, ormai incapace di gestire una crisi economica che spesso appare anche strumentale e pretestuosa. Leggi di più a proposito di 11 settembre, attentato ai bancari